Le Birre della Merla 2012

Per fare un evento all’aperto in Gennaio bisogna essere o pazzi o pazzi. Noi siamo entrambi e quindi ci si vede a Birre della Merla, Montegioco, what else?

E anche quest’anno ci siamo; anche se il freddo non è che sia proprio proprio arrivato noi siamo comunque pronti per l’evento open-air più folle dell’anno, ma anche no.
Copio/incollo il comunicato stampa arrivato fresco fresco (!) dal Grue
Da venerdì 27 gennaio (ore 18 circa) fino a domenica 29 gennaio, alla Locanda del Grue andrà in scena la quinta edizione delle Birre della Merla, con Dano del Troll, Beppe del Bi-Du, Cesare dell’Orso Verde e la new entry Schigi (e Zanda) di Extraomnes, oltre ovviamente a Riccardo, Paolo e Piter del birrificio ospite Montegioco
 Il sabato pomeriggio Kuaska condurrà un laboratorio:
  • – Cotechini alla Mummia del podere Il Santo
  • – Salame dello zio Pigi alla Demon Hunter
  • – Lardo della Cascina Capanna
  • – Selezione di tre formaggi sopraffini di Luca Montaldo. Accompagnamento a cura delle birre scassone che saranno li.
  • – Magari la “scieff della locride” (Mary) ci mette su ancora una cosina…
Il tutto a 20 intieri (euri), ne più, ne meno.
La domenica a pranzo Kuaska sfiderà Schigi in un Vino Vs Birra.
eccovi il menù.
antipasti– nido di patate con fonduta di funghi porcini
– schiacciatina tre farine con lardo nostrano
– sformato di zucca con crema “cadetto”
primi – agnolotti Ratweizen
– agnolotti Wine con scaglie di Montebore
secondi
– agnolotti Ratweizen
– agnolotti Wine con scaglie di Montebore
dolce
– poi vediamo……
il costo è di Euro 40,00 ed è necessaria la prenotazione.
Il menù della Merla (per quelli che non son venuti solo a bere), a cura di Mary della Locanda, ma anche del Pigi, Ilario ecc ecc
– salamini alla Rat, preparati dalla Azienda agricola La capanna di Montegioco, maiali a km 0,00, quest’anno cucinati ben cotti o ben crudi, come meglio preferite…basta chiedere al Pilu…..
Polenta del Pigi, quella che sai quando comincia a cuocerla, sai che la devi aspettare, sai che non è ancora pronta, ma insomma non hai idea se dovrai aspettare a mangiarla fino alla prossima edizione della Merla!
– Chili come lo fanno alla Locanda, interpretando un’antica ricetta della Val Grue, che richiama il mitico chili delle valli tortonesi, ma con un’eccezione di… insomma da assaggiare.
– c’è chi lo chiama Carbonade, chi Carbonade flamande o à la flamande, ma alla fine è il fantastico Spezzatino alla Birra e che tipo di birra???? quella che a Riki sta per scadere………
– Patatine fritte o al forno neanche da scrivere….
Risotti: Bran e Montebore e poi sperimentiamo qualche altro abbinamento con le birre presenti e qualche formaggio di Luca Montaldo e magari il classico risotto con vino rosso e verdure lo trasformiamo con Birra e verdure….
– e per finire il Birramisù… solo se qualcuno, gentilmente, ci mette a disposizione una birra adatta…

Vabbè, da bere un po’ ce n’è, qualcosina da mangiare pure. Ci si vede nella Nicchia!

Birre della Merla 2008

La birra torna a casa, ecco quello che mi sono portato da Montegioco.

Clima freddo ma spirito caldo, birra assoluta protagonista. Birrai presenti, lì a scherzare a parlare con tutti.
La birra è così, unisce. L’impegno messo nel lavoro si vede si sente e si apprezza.E poi le birre…11 sirene lì ad accoglierti a tentarti e a metterti KO.

Tanta “bella” gente presente… alcuni meno belli ma tant’è 😉

Peccato che il sonno mi abbia ad un certo punto messo fuori combattimento…e la causa è il mostro in foto… Draco Cadrega 11° di fruttata alcoolicità con una nota acida che la rende fresca, beverina… se poi il fustino della suddetta era randagio in un angolo ed era facile fare la mossa “biglietto nel bicchiere, birra nel bicchiere” anche da soli…ehm… come dice uno che la sa lunga “la Draco Cadegra alla spina secondo me è illegale…”

A quando la prossima? Magari sotto i 5°…..